Camminare velocemente o correre piano?

Nel recente master per istruttori di Fitwalking, in qualità di relatore, insieme a due ricercatori del centro Studi Suism di Torino, si è parlato della velocità di innesco della corsa.

Di che cosa si tratta? E’ semplicemente la velocità massima della camminata in cui al di sopra di questa non si riesce più a camminare ma si inizia a correre.

Ogni individuo, ovviamente, ha una velocità di innesco della corsa diversa, e per calcolarla vengono confrontate le intensità di lavoro (espresse in Met) ed il consumo effettivo calcolato con il metabolimetro.

Da ricerche effettuate, si è visto che a certe velocità è più conveniente correre che camminare, in quanto si consumano meno energia.

A prescindere dagli effetti benevoli della camminata rispetto alla corsa, che tratterò più avanti, si può quindi affermare che camminando velocemente si consumano più calorie che correndo lentamente.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...