I miei 60+60+60

Se hai solo 60 minuti di tempo per un allenamento e vuoi che sia molto allenante, ti consiglio questa semplice formula che ti servirà per costruire la tua tabella di marcia.

60+60+60: dove 60 sono i minuti  di allenamento, 60 sono i metri per il recupero e 60 sono i secondi per le serie di esercizio.

Si tratta di un allenamento all’aperto, in cui si può scegliere di correre, di camminare in tecnica Nordic Walking o Fitwalking, alternando il lavoro con esercizi per la tonificazione muscolare.

Dopo un breve riscaldamento (consiglio 6 minuti di corsa) e qualche esercizio di Stretching si può iniziare il lavoro.

Per il mio allenamento ho scelto la camminata nordica con i bastoncini appesantiti da 600 grammi l’uno della Vipole.

IL MIO ALLENAMENTO

-20 minuti di camminata passo alternato in tecnica nordica a velocità sostenuta.

ESERCIZI:

Tutti gli esercizi sono stati effettuati camminando, e utilizzando la seguente metodologia: 60″ lavoro+ 60 mt di cammino, per poi passare al successivo esercizio.

-Spinte in avanti con bastoncini 600 gr

-Alzate laterali con bastoncini 600 gr

-Spinte per spalle con bastoncini 600 gr

-Aperture (Croci) con bastoncini 600 gr

-60″ Squat

-60″ affondi frontali

-60″ bicipiti

15′ di camminata a passo alternato ad andatura veloce

5′ di camminata a passo parallelo ad andatura lenta.

Totale allenamento 60′, con una distanza percorsa, compresi esercizi, 6 km circa.

 

Il sentiero dei Principi

Ci sono molte vie per raggiungere la Sacra di San Michele, una di queste è percorrere il sentiero dei Principi che si può imboccare da diverse località tra Avigliana e Chiusa San Michele.

Per i camminatori di Nordic Walking è un tracciato impegnativo, sia per la pendenza, ma soprattutto per il fatto che, lungo quasi tutto il percorso, il sentiero-mulattiera è costituito da rocce che non agevolano l’appoggio del bastoncino.

Bisogna quindi camminare sui bordi della mulattiera dove la superficie non è rocciosa e si presta per la camminata nordica.

Il percorso è quasi tutto all’ombra sotto fitti alberi ed è quindi consigliato nei periodi estivi dove le temperature sono molto alte.

Con una buona andatura si arriva alla Sacra di San Michele in meno di un’ora, per poi discendere dalla via principale o prendere altri sentieri che partono in prossimità della Sacra.

Da provare…

Perché utilizzare gli elastici nel walking?

Oramai nel mondo del walking , tantissimi istruttori, introducono nuove metodologie di allenamento e nuovi attrezzi per creare allenamenti sempre più mirati.

L’uso degli elastici nel walking , ha molteplici vantaggi, sia in termini di spazio e trasporto, che muscolari.

Gli elastici possono essere posizionati all’interno di un piccolo zainetto tale da non ostacolare i movimenti del corpo e si possono utilizzare con grammature diverse, per avere più possibilità di variare il carico.

L’elastico , nello sport, viene sempre più utilizzato per la riabilitazione post infortunio e per la prevenzione agli infortuni. Ha un notevole vantaggio rispetto ai classici pesi che non sovraccarica le articolazioni e rende più stabile il movimento.

I nuovi elastici per il walking,che si trovano facilmente sul mercato, hanno la particolarità di avere grammature diverse, fino anche a oltre 65 kg, e permettono quindi di avere carichi intensi durante le esercitazioni.

L’utilizzo degli elastici nel walking è molto semplice. Durante una seduta di allenamento si possono alternare camminate ad alta velocità, con esercizi a circuito con gli elastici. Questa forma di allenamento è molto utile per migliorare la tonificazione muscolare, ma soprattutto è un ottimo allenamento all’aperto.

Come sempre, la scheda di allenamento e gli esercizi devono essere proposti da allenatori Suism qualificati.

L’ allenamento funzionale con il walking

L’allenamento funzionale con il walking ha una serie di vantaggi per il nostro fisico , in quanto abbina due concetti molto importanti della Metodologia di allenamento.

Le cosiddette capacità condizionali (forza, resistenza e velocità) possono essere ,in percentuale diversa, allenate con l’allenamento funzionale con il walking.

Nelle varie forme di cammino ( camminata veloce, trekking, fitwalking, nordic walking, ecc) si sviluppano maggiormente le capacità aerobiche, nella fattispecie la resistenza.

Il consumo aerobico,protratto nel tempo, porta ad un consumo di grassi e favorisce quindi la perdita di peso.

Ma tutto questo non è sufficiente per dare al nostro fisico quella tonicità , che vorremmo avere , soprattutto nel periodo estivo con la cosiddetta “prova costume”.

L’allenamento funzionale con il walking è un ottimo mix per ritrovare la forma e la tonicità dei propri muscoli.

Sui vari siti di allenamento funzionale si possono trovare moltissimi esercizi sull’allenamento funzionale. E’ molto importante, però, conoscere i principi dell’allenamento e la metodologia di allenamento. La scheda di allenamento funzionale con il walking deve essere fatta da un PT professionista e la tecnica del walking insegnata da allenatori e istruttori qualificati , meglio ancora se SUISM.

Allenamento funzionale con il walking….. Da provare

Il fascino del Convento e l’arte del cammino. Walking e Yin Yoga

Oggi vi parlerò di una iniziativa della Karma International ltd , che propone un week end , di Walking e Yin Yoga,nel convento Benedettino San Domenico di Arma di Taggia.

Un convento del 1400, in cui all’interno sono custoditi quadri di valore, e dove recentemente Sgarbi ne ha recensito le opere. Si trova anche il Parmigianino con l'”Adorazione dei Magi” e cinque tele del pittore Ludovico Brea , tutte visitabili all’interno della Chiesa.

Il Convento era meta di pellegrinaggio , ed è ancora luogo di ricovero, per i camminatori della Via della Costa.

Il fascino del Convento, abbinato all’arte del camminare, ed alla magia dello Yin Yoga, fanno unica questa esperienza in terra ligure.

La vicina Arma, con la sua bellissima pista ciclabile, permette di camminare in tecnica Fitwalking, per arrivare fino a Bussana, paese noto per il terremoto, che ha un fascino irresistibile.

Si può camminare in tecnica, Nordic Walking, passando in riva al mare sulla sabbia, ancora calda, di una stagione estiva appena finita.

Le posizioni statiche dello Yin Yoga, nel contesto del Convento, all’interno della biblioteca settecentesca, creano un’atmosfera a dir quasi surreale e incantata.

img_0682

Ecco il programma…..

WALKING & YIN YOGA IN CONVENTO

Sabato 13 e Domenica 14 ottobre 2018

La Karma International Ltd propone due giorni di walking e yoga all’interno del Convento San Domenico di Taggia, in Liguria nella vicinissima Sanremo. La formula di Walking (Fitwalking e Nordic Walking), entrambi accompagnate dal rilassamento, l’allungamento e l’ascolto della nostra voce interiore con lo Yin Yoga serale.
Venite a ri-scoprire l’arte e i benefici del camminare e le sue tecniche adatte a tutti, sportivi e anche a chi non si ritiene tale. Venite a respirare l’aria del mare e della storia impressa nelle pietre, sentire la sabbia fra le dita, il fruscio del vento, la frequenza dei vostri passi, il corpo in movimento, il relax e quella semplicità di VIVERE!!!
Una mini-vacanza di cammino, benessere e storia. Le vie dei pellegrini lungo il sentiero della Costa e lungo la spiaggia di Arma di Taggia, Castellaro, Bussana Vecchia.

TUTTO DA SCOPRIRE…….TUTTO DA VIVERE!

Durante il week-end verranno acquisite tutte le nozioni di base di Fitwalking da applicare correttamente per ottenere il massimo del beneficio sportivo. Un gesto naturale che si scompone e ricompone in movimenti semplici, trasformandosi in un’attività sportiva aerobica e salutare.

Con il Nordic Walking si troverà l’armonia del movimento e la coordinazione tra gli arti superiori e quelli inferiori.

Di sera potrete  sperimentare Yin Yoga , una pratica semplice e dal ritmo lento, che agisce sul tessuto connettivo profondo del corpo. Aiuta a migliorare la capacità di movimento delle articolazioni, a stimolare il flusso energetico dei meridiani e degli organi, a calmare le emozioni. Si focalizza nell’ auto-osservazione e l’ascolto; si lasciano andare tutte le distrazioni e si porta l’attenzione nel momento presente e senza giudicare, sviluppando così la capacità di sentire il movimento nel non-movimento, di percepire le sensazioni del corpo o le emozioni che emergono, e di sentire il respiro, con la mente e con il cuore.

PROGRAMMA : SABATO 13 OTTOBRE:

Mattino arrivo entro le ore 11,00Visita guidata al Convento

Ore 12,00 Pranzo al sacco in Convento

Ore 13,00 Walking. “Alla Scoperta di Taggia e Castellaro”.

0re18,00: Yin Yoga con Daniela

Ore 20,30: Cena in ristorante di Taggia.

DOMENICA 14 OTTOBRE

Ore 9,00 Walking: “Dalla spiaggia di Arma di Taggia verso Bussana”,

Ore 13,00 Pranzo.

Ore 16,00 Yin Yoga con Daniela

Ore 17,30 saluti finali.

Nelle uscite saranno insegnate e corrette le varie tecniche di camminata.Il programma potrebbe subire delle modifiche causa condizioni climatiche e/o cause non riconducibili all’organizzazione.

COACH:

Daniela Sestakova: Istruttrice di Yin Yoga e di Fitwalking.

Davide Cravero: Laureato Suism, tecnico Fidal di Fitwalking e Nordic Walking, allenatore professionista. 

 WALKING & YIN YOGA

Nel Fitwalking si insegnerà la tecnica dell’ appoggio del piede e uso delle braccia.

Nel Nordic Walking verranno insegnate la tecnica del passo alternato, il parallelo a 3.      I bastoncini li forniremo noi.

Nello Yin Yoga verranno eseguiti esercizi statici, per l’armonia del corpo e per un completo rilassamento.

Una vacanza di cammino e benessere ripercorrendo le vie dei pellegrini lungo il sentiero della Costa e la spiaggia di Arma di Taggia,con visita a Bussana Vecchia.

SISTEMAZIONE E PASTI

Sistemazione presso il Convento , in camere doppie o triple, con bagno interno (supplemento camera singola 23 Euro, supplemento pulizia camera 10 Euro), inclusa cena del Sabato e pranzo della Domenica in ristorante.

 VIAGGIO ANDATA E RITORNO E MEZZI DI TRASPORTO

Il viaggio di A/R non è compreso nella quota. E’ previsto un  transfert, gratuito, da Stazione di Arma di Taggia e Convento.

COSA PORTARE

  • Lenzuola o sacco a pelo
  • Asciugamani e necessario per doccia
  • Abbigliamento sportivo, Kway e scarpe da ginnastica
  • Per la pratica dello Yin Yoga: un materassino ( chi può anche il mattoncino o mini palla pilates 18 cm).Il prezzo pacchetto è inteso per min. 12 personeIl programma può subire delle modifiche legate alle condizione climatiche Entro 14 giorni dalla partenza bisogna versare l’intera cifra: bonifico bancario alla Karma International LTD.
  • LA QUOTA NON COMPRENDE:Il viaggio A/R ,le bevande durante i pasti, tutto quanto non specificato.
  • QUOTA DI PARTECIPAZIONE: La  quota di partecipazione è di 107 Euro in camera doppia o tripla. Alloggiamento in Convento, cena del Sabato e pranzo della Domenica, corso di Yoga e di Walking, assistenza.
C/C intestato a : Karma International LTD IBAN: GB69 MIDL 4005 1577 4622 61;      BIC: MIDLGB22; Bank: HSBC LLANDUDNO BRANCH

WWW.KARMA-INTERNATIONAL.COM

per info: 011 19441197 dc@karma-international.com
KARMA INTERNATIONAL LTD Sport and Education

CITY: ST. ASAPH (UK) ADDRESS: IRISH SQUARE, POSTAL CODE: LL17ORN   COMPANY NUMBER: 10420141

I miei cento passi

Cento passi che separavano la casa di Peppino Impastato da quella di Gaetano Badalamenti, soprannominato Don Tano, mafioso italiano legato a Cosa Nostra.

img_0758Il destino di un uomo, a volte, è legato a pochi passi;  che.. per chi come me, del cammino ne ha fatto uno stile di vita, può essere un paradosso.

Cento passi separavano la mia casa dalla mia scuola..la San Remigio, che prima come alunno (non alunno modello) e poi come insegnante mi hanno arricchito umanamente e professionalmente.

Noi che abitavamo in via Artom… i Badalamenti li conoscevamo. Erano nostri amici, perché giocavamo a calcio nella mitica squadra del San Remigio.

Poi la vita ti porta lontano.. molto lontano….La Cina

Ma poi giunge il momento in cui vorresti ritornare.. cerchi un appiglio per trovare una soluzione…vorresti ma non ne hai la forza..

…ti arriva una telefonata da quello che è stato il tuo direttore… un amico… un compagno di gite di sci di alpinismo e di giri in bici…

Davide…torna in Italia ..ci sono 14 ore alla SAFA!!!!

La Cina è ormai un ricordo…la SAFA, il Toro, piano piano ricostruisco il mio percorso lavorativo professionale.

100 passi che distanziano la SaFa da quel luogo che è diventato, per me, un incubo,  una vendetta a tutti i costi da pagare, una macchia indelebile sul mio percorso.

Istituto Comprensivo CENTO PASSI di Sant’ Antonino di Susa… da qui che riparte la mia avventura lavorativa

“Cosa vuoi fare da grande? Voglio fare il posto fisso”..

NO..!!!

voglio continuare a fare cento passi per volta, come ogni sfida che ho dovuto combattere e superare nella mia vita.

 

“Dannis Crawes”

 

Zhongguò

zhongguo

Nella lingua cinese la parola “Cina” si dice Zhongguò, che tradotto dal mandarino significa “paese che stà in mezzo“.

Negli anni 2000, oltre all’espansione del business i cinesi hanno anche iniziato a potenziare lo sport. Evento culminante di quegli anni sono state le Olimpiadi di Beijing che iniziarono alle ore 8,00 dell’ 8 agosto del 2018…

Il calcio arrivava da anni di corruzione e di sbagliate gestioni. Era all’inizio ed esistevano solo due campionati professionistici. Io ero responsabile tecnico dello Shenzhen Jianlibao, che militava nella massima serie., ed era una delle poche squadre ad avere anche il settore giovanile.

Qualche straniero, per lo più sudamericani, giocava nella Jia A Cinese, poi arrivarono alcuni giocatori a fine carriera .. Ruben Sosa, Gascoine, ecc.

Ma i portieri stranieri?

Il portiere della Cina deve essere rigorosamente un Cinese… Perché?

Se analizziamo il primo ideogramma di Cina, Zhong (che vuol dire centro), è rappresentato da un rettangolo con al centro una linea verticale.

Il rettangolo potrebbe rappresentare la porta di calcio, la linea verticale il portiere.

Per i Cinesi chi difende la porta (Stato)  dev’essere rigorosamente un Cinese.

Ecco perché non ci saranno mai portieri stranieri..

Dal Serre di Oncino a Pian Munè

Arrivati al Serre di Oncino, si lascia la macchina in un ampio parcheggio vicino alla chiesa. Da li , sulla sinistra, parte una strada carozzabile che costeggia tutta la vallata, fino ad arrivare al Bacino (way point 9). Il primo tratto è prevalentemente in piano ed all’ombra, ed è possibile trovare acqua lungo il percorso.

Giunti al Bacino, inizia un tratto di salita, per giungere al punto più alto del percorso Croce Tournur (way point 5).

Da qui, riinizia un tratto pianeggiante, fino ad arrivare in prossimità del bivio che sale verso il rifugio di Pian Munè.

Tutto il percorso è camminabile in tecnica Nordic Walking , ma può essere addirittura corso e/o camminato in tecnica Fitwalking.

Il percorso di andata e ritorno è di circa 25 Km, percorribili in 5 ore circa.

Da non perdere la Polenta con Cinghiale al rifugio…

Per il concerto di Ferragosto di Pian Munè è prevista una camminata, con partenza dal Serre alle ore 8,00.

 

 

Il Walking e l’allenamento funzionale

Nelle molteplici forme di allenamento, un bravo PT (rigorosamente laureato SUISM) riesce sempre a trovare metodologie ed esercizi adatti alle persone che segue.
In questo periodo, dove lo sport outdoor fa da padrone, e dove in molte palestre si fa fatica ad allenarsi, sto sperimentando il Walking abbinato all’ allenamento funzionale. Con pochi attrezzi (come la fitball, palle mediche, TRX kettlebell, elastici, ecc.) ed un circuito per il Walking, all’aperto, si possono fare allenamenti veramente completi.
Ma cos’è l’allenamento funzionale?
Un movimento si dice funzionale quando rispecchia i gesti della vita quotidiana, movimenti naturali realizzati grazie alla contrazione sinergica di più gruppi muscolari. Scopo di questo allenamento è di sviluppare un corpo armonico e tonico, grazie ad esercizi con piccoli attrezzi o a corpo libero.
Presso il centro Oasi Laura Vicuna di Rivalta, grazie alla pista di atletica in terra battuta, ed alla possibilità di avere delle zone attrezzate, sto’ sperimentando nuove metodologie da proporre nei corsi che partiranno a settembre.

Da Crissolo al Pian della Regina

Chiamato anche “Il sentiero della salute” è uno dei percorsi più suggestivi della Valle Po.

Il percorso, della durata circa di 3h,00′, è camminabile per l’ 60% in tecnica di Nordic Walking.

Dopo aver parcheggiato l’auto nell’ampio parcheggio di Crissolo ci si dirige alla località “La Spiaggia” da dove parte il pecorso , che nei primi tratti è molto ripido, fino ad arrivare al Ponte Riundin , da cui passa il Po. Si prosegue sulla strada forestale, in un bel bosco di larici fino ad arrivare all’arrivo della seggiovia (1h,40′).

Alla destra del Rifugio Aquila Nera si trova l’indicazione per Pian della Regina . Il percorso è tutto in discesa , molto ampio e molto bello e si arriva in poco tempo a destinazione.

Al Pian della Regina, dopo una buona polentate ed un bicchiere di vino si può ridiscendere fino a Crissolo, o con la Navetta (da Giugno ad Agosto tutti i giorni), oppure seguendo il sentiero che parte dal Pian della Regina oltrepassando il ponte del Po.

Un percorso davvero bello per gli amanti del walking.

Yin Yoga+Walking=Benessere

Yin Yoga e Walking sono due attività molto affini per uno stile di vita equilibrato.

Il cammino, in tutte le sue forme, migliorare le capacità cardiovascolari e aerobiche e aiuta a dimagrire. Più si coinvolgono i muscoli , nel Nordic Walking circa il 70% dei muscoli del corpo umano vengono utilizzati, e più c’è un dispendio energetico del corpo.

Lo yin Yoga, invece, serve a rilassare il nostro corpo ridandone elasticità muscolare.

Lo Yin Yoga è una pratica semplice e intensa che insegna a rilassare il corpo profondamente, calma le emozioni, stimola l’energia vitale dei meridiani (simili ai nadi) e degli organi, e prepara la mente e il corpo per la meditazione. Lo Yin Yoga si ispira al concetto taoista di yin e yang, il giusto equilibrio tra forze opposte e complementari della natura.

Nelle attività che organizziamo, a fine settembre ed a metà Ottobre, ci saranno due week end dedicati a queste due discipline, nel favoloso convento San Domenico di Arma di Taggia.

Dal Borgo Medioevale al Castello di Moncalieri con il Fit-Nordic Walking

img_0437I due istruttori Davide Cravero e Luca Bellan propongono una bellissima camminata di  circa 7,2 Km, con  partenza  dal Borgo Mediovale  e arrivo al Castello di Moncalieri, abbinando le due tecniche del Walking (Fitwalking e Nordic Walking).

Il tratto che va dal Borgo Medioevale fino alla passerella “Maratona” (way point 3) è percorribile in tecnica Fitwalking . Arrivati alla passerella, dopo una breve sosta ed alcuni esercizi di allungamento muscolare, per arti inferiori e tronco, si indossano i bastoncini da Nordic Walking e si procede nella camminata entrando nel parco Vallere.

Si cammina costeggiando lungo tutto il Po, fino ad arrivare sul Ponte dei Cavalieri Templari a Moncalieri, per togliere nuovamente i bastoncini e proseguire direzione Castello entrando nel borgo antico.

Il percorso è in gran parte alberato e quindi adatto anche in orari pomeridiani della giornata. Si consiglia di indossare uno zainetto per riporre i bastoncini ( meglio se telescopici ), durante la camminata in tecnica Fitwalking.

Durante il tragitto si possono trovare delle fontane. Il rientro può essere effettuato anche con mezzi pubblici, oppure ripercorrendo in senso inverso il tragitto-

Percorso facile di 1h 30′ circa.

Dal Serre alle Bigoire

img_0418

Un bellissimo percorso adatto agli amanti del Nordic Walking, con partenza dal Serre (Oncino) ed arrivo alle Meire Bigoire, nella alta Valle PO.

Si parte dalla Frazione Serre in prossimità dell’ ex rifugio Andrea Lossa. Si percorrono circa 2 km su sterrato pianeggiante, direzione Caus, per arrivare alla piccola centrale idroelettrica lungo il percorso. Si imbocca la strada sterrata comunale di Arlongo, il cui tratto è tutto in salita.

Dopo circa 35′ di cammino si arriva al bivio, in cui si trova un piccolo ponticello. Si prosegue per circa 1 km su strada asfaltata per arrivare alla borgata Meire Bigorie.

Tratto di medio-facile difficoltà di circa 4h,00′ complessive di a/r senza soste. Distanza di circa 10 km, con dislivello di circa 372 mt.

Serre 1215 mt. -Meire Bigoire 1482 mt.

Una volta arrivati alle Bigorie, per i camminatori esperti si può proseguire per numerosi itinerari, ancora a passo di Nordic Walking…